Display Carburanti

 

Nella stazione di servizio per carburanti, i display LED sono la chiave per una comunicazione pro attiva verso i clienti.
Il prezzo del carburante condiziona infatti la scelta degli automobilisti che prediligono sostare e fare rifornimento in aree di servizio nuove e ben organizzate.
I display LED carburanti devono quindi segnalare con efficacia ed efficienza il messaggio principale: il prezzo.

Come riconoscere la qualità del display LED Hitechled?

Tecnologicamente avanzati e studiati nei minimi dettagli, i display LED carburanti offrono vantaggi concreti come:

  • Ottima visibilità del messaggio numerico luminoso in ogni condizione atmosferica.
  • Drastica riduzione delle possibilità di guasto dei LED, del sistema di controllo e alimentazione.
  • Rapida e facile modifica del prezzo del carburante grazie a intuitivi sistemi di controllo per l’operatore; tutti i protocolli di comunicazione sono inclusi.
  • Perfetta funzionalità dei LED 24h/giorno senza interruzioni anche in zone di forte esposizione ai raggi solari .

Hitechled sviluppa prodotti professionali destinati ai specialisti dei settori illuminazione e comunicazione; per questo ne comprende le necessità tecniche e funzionali, tenendo sempre presente la soddisfazione del cliente finale.

I display LED carburanti Hitechled sono la soluzione perfetta per rispondere in modo ottimale ai bisogni delle aziende titolari di stazioni di servizio ed alle esigenze dei clienti che vi transitano.

Luminosità e brillantezza del messaggio in ogni condizione atmosferica?
Hitechled ha pensato anche a questo e, combinato con le caratteristiche tecniche del suo prodotto, rende i display LED carburanti la soluzione perfetta per ogni professionista.

  • Scheda di controllo integrata

Protetta da uno strato di 1,5 mm di resina siliconica e da uno scudo in                   PMMA trasparente, la scheda è collocata sul retro di una riga-prezzo.

  • Protezione con resina siliconica

Per proteggere le schede dall’umidità dovuta alla condensa, Hitechled le riveste con uno spesso strato di resina siliconica precisamente depositata con processo robotizzato. Questa particolare tipologia di resina ha la peculiarità di rimanere elastica e incollata ai componenti anche durante le dilatazioni termiche, garantendo una perfetta protezione nel tempo. Inoltre, non interagisce chimicamente con il fosforo dei LED bianchi e quindi non fa accelerare il processo di degradazione della luminosità e deviazione cromatica.

  • Connessione

Il cablaggio fra ogni singolo display e la scheda di controllo prevede un solo cavo che include dati e alimentazione, facile installazione, cavo a doppio isolamento e connettore con guarnizione in silicone. Il bloccaggio di sicurezza garantisce una connessione sempre certa evitando così eventuali disfunzioni dei display LED carburanti. I contatti rivestiti di metallo anti-ossidazione sono adatti all’utilizzo in ambienti umidi e garantiscono una considerevole durata nel tempo.

  • Pilotaggio led

Tutti i display con LED SMD sono dotati di driver a corrente costante inoltre i LED sono suddivisi in tanti rami e collegati fra loro in serie di soli 4 LEDs, questo serve a ridurre al minimo il problema di illeggibilità della cifra nel caso remoto che un LED si guastasse.

  • Immunità ai disturbi

Il display LED carburanti è progettato per essere installato all’interno di totem e colonnine, dove i cablaggi vengono tipicamente fissati con fascette, spesso in corrispondenza di lampade, reattori, starter ecc. Per raggiungere quindi un alto grado di immunità ai disturbi elettromagnetici ogni singola cifra è dotata di un proprio microprocessore, una seriale di comunicazione RS485 e uno stabilizzatore di tensione. I dati quindi vengono decriptati e filtrati sulla cifra, eliminando eventuali disturbi indotti nei cavi. Ogni display è indipendente dagli altri, quindi l’eventuale guasto a un display non comprometterebbe il funzionamento degli altri.

  • Sistema temperatura e luminosità

I display LED carburanti sono provvisti di due tipi di sensori: temperatura e luminosità.

Il sensore di temperatura integrato riduce la corrente nei LED in caso di sovra-temperatura all’interno del monolito, riportandola poi a livello normale quando la temperatura scende sotto il valore limite.

Il sensore di luminosità integrato provvede ad adeguare automaticamente la luminosità dei LED alla luce ambiente e grazie alle funzionalità da telecomando è possibile regolare i limiti di minimo e massimo della scala di luminosità.

  • Frontalino

Il frontalino parasole che è costituito da vetronite tipo FR4 ha proprietà  termoisolanti e quindi esercita la funzione di scudo per la protezione dei componenti dai raggi UV e dalle alte temperature.

  • Alimentatore IP65

L’alimentatore con involucro IP65 dotato di 1 metro di filo con terminazione ad occhielli per favorire la connessione alla scheda di controllo.

Serie DIS 1

Sei un installatore?

Possiamo offrirti soluzioni vantaggiose

Raccontaci il tuo Business

Costruiremo insieme la soluzione per comunicare ed illuminare la tua attività

Logo Eni
Logo Q8
logo-costantin-blue
logo-europan
logo-energas
logo-loro
logo-sia-fuel
logo-oil-italia